Warning: This site doesn't ship to UNITED STATES. Click here to change site

IMMUNOTERAPIA: La medicina di oggi ma soprattutto di DOMANI

L’Immunoterapia si basa sulle capacità degli antiossidanti di ostacolare la formazione dei RADICALI LIBERI, prodotti di scarto delle varie reazioni chimiche che avvengono normalmente nel nostro organismo durante i processi della respirazione cellulare.

I radicali liberi sono molecole molto instabili poiché carenti di un elettrone, che, per tornare all’equilibrio rubano un elettrone ad altre molecole sane. Si crea così un meccanismo che dà origine ad altre molecole instabili, innescando una reazione a catena che, se non viene arrestata in tempo, finisce per danneggiare le strutture cellulari. Infatti le molecole carenti di un elettrone sono “ossidate” e non hanno più la capacità di svolgere le loro funzioni vitali gli effetti di questa ossidazione possono predisporre a moltissime patologie come:

Malattie neurodegenerative (Alzheimer), Tumori, Malattie autoinfiammatorie, Invecchiamento precoce delle cellule (soprattutto del viso), Disturbi cardiovascolari (ipertensione, aterosclerosi, iperlipidemie) causati da accumuli nei vasi sanguigni di grassi sotto forma di placche dure che tendono ad ostacolare le arterie. Questi accumuli vengono favoriti proprio dall’ossidazione dei lipidi contenuti nel sangue da parte dei radicali liberi.

I radicali liberi si generano fisiologicamente ma la gran parte di essi viene oggi prodotta a causa di fattori esterni: Inquinamento - Droghe fumo attivo e passivo e alcohol e farmaci - Raggi ultravioletti - Stress psicofisico prolungato (attività fisica intensa) - Additivi e sostanze tossiche presenti negli alimenti o sviluppate durante la loro cottura. 

Come si difende il nostro organismo da questo processo di ossidazione?

Per difendersi dall’attacco dei radicali liberi, le cellule del nostro organismo producono degli enzimi che svolgono un’azione antiossidante: i cosiddetti ANTIOSSIDANTI ENDOGENI. Questi ultimi però non sono sufficienti a combattere l’enorme mole di radicali liberi prodotti durante la respirazione cellulare. Si crea quindi una situazione di squilibrio definita STRESS OSSIDATIVO in cui gli attacchi ossidativi dei radicali liberi superano di gran lunga la loro eliminazione.

E’ necessario perciò introdurre antiossidanti dall’esterno attraverso alimenti sani e integratori alimentari adeguati per aiutare il nostro organismo a contrastare con successo l’insorgenza dello stress ossidativo e l’azione deleteria dei radicali liberi.

Gli antiossidanti naturali più importanti sono:

  •  Curcumina: polifenolo dotato di una potente azione protettiva contro l’ossidazione e il danneggiamento delle membrane cellulari.

Oltre ad un’azione antiossidante diretta, la curcumina agisce anche inibendo l’attività di enzimi proinfiammatori e stimolando la sintesi del glutatione, un importante antiossidante intracellulare.

Per massimizzare l’effetto di questa sostanza è importante che l’estratto secco che si assume abbia un’alta titolazione in curcuminoidi.

  • Resveratrolo: grazie ai polifenoli in esso contenuti, esplica una spiccata azione antiossidante superiore a quella della VIT.C, della VIT.E e del  -Carotene. Agisce in sinergismo con la curcuma, potenziandone l’azione.
  • Licopene: pigmento rosso del pomodoro ricco di CAROTENOIDI, con spiccate azioni antiossidanti, capaci di neutralizzare i radicali liberi, di proteggere il nostro DNA dall’ossidazione e la pelle dal FOTOINVECCHIAMENTO e dalla CARCINOGENESI
  • Rhodiola Rosea: pianta adattogena in grado di contrastare l’invecchiamento cellulare e l’azione dei radicali liberi, grazie all’attività antiossidante dei FLAVONOIDI in essa contenuti. In questo senso la rhodiola svolge anche un’azione di supporto antitumorale, sia a scopo preventivo che come coadiuvante nelle terapie antitumorali, perché, secondo numerosi studi, può contribuire a riparare il DNA cellulare.
  • Coenzima Q1: antiossidante per eccellenza in quanto riduce sensibilmente la formazione di radicali liberi aumentando enormemente le difese dell’organismo.
  • Melograno: neutralizza i radicali liberi e aumenta i livelli della paraoxonasi-1, una proteina antiossidante e cardioprotettiva.

Tra i suoi componenti spicca la punicalagina, polifenolo unico del melograno che si idrolizza in acido ellagico, responsabile del 50% del potere antiossidante del succo. I suoi antiossidanti, infatti, proteggono i vasi sanguigni dai radicali liberi, assicurando una corretta risposta agli stimoli che contrastano la pressione alta.

E’ importante adoperare i suddetti antiossidanti con principi attivi ad alto titolo, che ne garantiscono l’efficacia.

Elementi essenziali ad azione antiossidante sono inoltre:

  • le vitamine: A (carotenoidi) C-E
  • i sali minerali: selenio, zinco, rame, magnesio, potassio ecc.

Tutti questi principi attivi si trovano nei seguenti integratori alimentari:

Tutti i principi attivi sono adoperati in forma “oligo”(basso dosaggio) per evitare accumuli sul fegato e messi insieme in forme sapienti per sfruttare il fenomeno del SINERGISMO , in modo da raddoppiare l’effetto terapeutico.

IMMUNOENERGY

antiossidante naturale con 6 principi attivi naturali super-concentrati:  curcumina al 95%, acido ellagico al 40%, coenzima Q10 al 10%, licopene al 5%, reseveratrolo 98%, rosavina al 3%

TUTTO IN UNO

multivitaminico e multiminerale, fornisce tutte le vitamine e in particolare quelle ad azione antiossidante

Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare su questo sito accetti l'uso dei cookies. Clicca qui per maggiori informazioni.
x
Caricamento...